Coronavirus Italia

Scopri Come Sanificare i Tuoi Ambienti dai Virus in Maniera Permanente

Stai cercando informazioni su come prevenire e tenere sotto controllo la trasmissione di infezioni come il Coronavirus?

Trova qui tutti i dettagli sul Coronavirus in Italia e scopri i mezzi efficaci che aiutano a prevenire il contagio


L'unica tecnologia in grado di garantire una sanificazione ambientale continuativa e permanente anche in ambienti costantemente occupati, senza l'utilizzo di ozono, cloro, o altre sostanze nocive.

Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril

Vuoi Sapere Come Funziona?

Usa WhatsApp!

Oppure

Compila il Form per Ricevere maggiori informazioni.

In che modo preferisci essere contattato:

Acconsenti al trattamento dei tuoi dati in base ai sensi del Regolamento UE 2016/679?


Il parere del Microbiologo

L'autorevole opinione del Dott. David Webber dell'Università di Leeds, relativo all'applicazione della Tecnologia Fotocatalitica di AIRsteril® per il Controllo del COVID-19


Potente, green e naturale, AIRsteril® è la tecnologia in grado di sanificare gli ambienti in maniera ecologica ed efficace, rendendoli asettici, sani e sicuri, senza usare sostanze chimiche, alcol e cloro. Utilizzabile H24, anche in presenza di persone, preserva la salute prevenendo la trasmissione di contaminazioni da parte di batteri, patogeni e virus.

Di recente il Dott. David Webber (Microbiologo, Direttore Tecnico presso il laboratorio dell'Università di Leeds) ha espresso un parere favorevole relativo all'efficacia della nostra tecnologia per quanto riguarda l'arginamento dei contagi da COVID-19.

In un documento ufficiale da lui redatto, il Dott. Webber mette in evidenza che, pur essendo impossibile per qualunque azienda o laboratorio sulla faccia della Terra effettuare dei test in ambiente su uno specifico ceppo virale durante una fase di pandemia, negli anni passati la tecnologia fotocatalitica di AIRsteril® era già stata testata su virus riconducibili al ceppo coronavirus, virus con involucro lipidico che rientrano nello stesso gruppo dell'influenza, molto semplici da disgregare, ossidare e rendere inerti utilizzando questo tipo di tecnologia in ambiente chiuso.


Dr David Webber
Dr. David Webber
Technical Director at Microbial Innovations Limited / Leeds University

Nell'ultimo periodo, le preoccupazioni legate alla pandemia ed ai contagi da coronavirus hanno spinto moltissime persone a ricercare uno strumento realmente efficace per prevenire il contagio in ambiente chiuso, dove il virus sembra propagarsi di più. Se inizialmente la fonte di trasmissione del coronavirus è stata dagli animali all'uomo, una volta confermata la trasmissione da uomo a uomo, sulla base di coronavirus precedenti si evince che questi possono essere diffusi principalmente attraverso l'aria (particelle virali da tosse o starnuti) e superfici con particelle virali che infettano le mani degli individui, che poi toccano la bocca, il naso o gli occhi, per questo l'utilizzo di una macchina ad azione fotocatalitica come quelle di AIRsteril® può certamente aiutare nella prevenzione della trasmissione di virus di questo tipo.

Ovviamente, non possiamo dichiarare categoricamente che le unità AIRsteril® rimuoveranno questo specifico Coronavirus poiché allo stato attuale non ci sono sufficienti dettagli liberamente disponibili e non ci sarà mai consentito nessun test direttamente in ambiente durante un focolaio con i relativi controlli in atto.

Tuttavia è risaputo che al di fuori del corpo umano questo tipo di virus (virus con involucri lipidici) è una delle varietà più comuni da abbattere, poiché rientra nello stesso gruppo dell'influenza, su cui la tecnologia AIRsteril® è già stata testata con ottimi risultati di debellazione e sanificazione.

Poiché questa tecnologia è stata testata contro un'ampia varietà di microrganismi anche più difficili da uccidere al di fuori del corpo umano e tutte le varietà testate sono state ridotte o eliminate, possiamo essere quasi certi di ottenere anche con COVID-19 lo stesso risultato dei test realizzati su Clostridium Difficile, Listeria, Staphylococcus aureus, Staphylococcus epidermis, MRSA (batteri Gram-positivi), E coli (batteri Gram negativi), Aspergillus Fumigatus (Funghi) e MS-2 Coliphage (Virus senza involucro, surrogato per Norovirus a causa di somiglianze strutturali). L'ossidazione fotocatalitica e l'irradiazione germicida tramite luce UV all'interno delle unità hanno inoltre dimostrato di inattivare una vasta gamma di virus compresi quelli del gruppo Coronavirus (virus con involucro lipidico).

Nessun filtro da cambiare, nessuna manutenzione necessaria, costi di gestione irrisori e protezione continua e totale, per arginare e tenere sotto controllo la diffusione di patogeni e infezioni.

Compila il Form per Informazioni

Prima di capire come queste tecnologie siano in grado di contrastare la trasmissione del coronavirus e di altri patogeni all'interno dei tuoi ambienti, cerchiamo di capire che cos'è il COVID-19 e quali accorgimenti adottare per prevenire la sua diffusione.

Che Cos'è il Coronavirus?

fonte: Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril - cos'è il coronavirus

I coronavirus (CoV) sono un'ampia famiglia di virus respiratori che possono causare malattie da lievi a moderate, dal comune raffreddore a sindromi respiratorie come la MERS (sindrome respiratoria mediorientale, Middle East Respiratory Syndrome) e la SARS (sindrome respiratoria acuta grave, Severe Acute Respiratory Syndrome). Sono chiamati così per le punte a forma di corona che sono presenti sulla loro superficie. Sono comuni in molte specie animali (come i cammelli e i pipistrelli) ma in alcuni casi, se pur raramente, possono evolversi e infettare l'uomo per poi diffondersi nella popolazione. Un nuovo coronavirus è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo, in particolare quello denominato SARS-CoV-2 (precedentemente 2019-nCoV), non è mai stato identificato prima di essere segnalato a Wuhan, Cina, a dicembre 2019.

La malattia provocata dal nuovo Coronavirus ha un nome: “COVID-19” (dove "CO" sta per corona, "VI" per virus, "D" per disease e "19" indica l'anno in cui si è manifestata), come ha annunciato l'11 febbraio 2020 il Direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus.


I Numeri del Contagio e Come Comportarsi

fonte: Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril - come comportarsi

Negli ultimi mesi abbiamo tutti vissuto momenti di vita a dir poco "inconsueti", fermandoci, restando a casa e rimanendo distanti per contenere il più possibile i numeri della pandemia. Abbiamo fatto il nostro dovere di cittadini, cercando di attenerci alle regole dettate dal Governo e abbiamo rinunciato a un po' di libertà, al fine di garantire il diritto alla salute. Abbiamo vissuto la fase 2, dove abbiamo dovuto familiarizzare con dispositivi di protezione individuale come guanti e mascherine, evitare assembramenti e cercare di vivere una vita "normale" in presenza del virus e ora siamo giunti alla fase 3, quella di convivenza con il COVID, in cui occorre non abbassare la guardia nella nostra quotidianità.

Gli ultimi aggiornamenti sul coronavirus in Italia parlano di 280000 casi accertati di positività al contagio, con 210801 guarigioni e 35563 vittime (per aggiornamenti in tempo reale puoi visitare il sito COVID-19 ITALIA della Protezione Civile). Tra di esse ci sono stati molti soggetti immunodepressi, per lo più anziani che avevano già un complicato quadro clinico, ma anche persone giovani e apparentemente sane, che purtroppo si sono trovate ad affrontare un nemico subdolo e difficile da contrastare. Puoi visionare i dati statistici aggiornati sui deceduti da coronavirus sul sito Epicentro del Ministero della Salute.

Il pericolo maggiore di contagio da coronavirus in Italia è attualmente dato dai soggetti asintomatici, per lo più giovani e persone rientrate da Paesi con un'elevata diffusione del virus, in cui non vengono rispettate rigorosamente le norme di distanziamento sociale a cui ci siamo dovuti abituare a partire dallo scorso febbraio. Questo ha contribuito ad abbassare l'età media dei casi positivi, che attualmente è compresa tra i 30 e i 40 anni, anche per via dell'attitudine più comune nel "fare assembramento" dei soggetti in queste fasce di età. Fortunatamente, proprio per via dell'organismo "più forte" dato dalla giovane età, il maggior numero di tamponi eseguito al rientro delle ferie di agosto, sta evidenziando un trend più basso di casi aggravati da complicazioni. Siamo infatti tutti coscienti del dramma vissuto all'interno di molte RSA del nostro Paese e dopo aver affrontato il lockdown e le relative conseguenze a livello economico siamo tutti più consapevoli del fatto che occorre fare il possibile per essere protetti da potenziali focolai e non dimenticare le regole base che ci consentono di continuare ad affrontare l'emergenza nella maniera più responsabile ed efficace possibile, convivendo con il virus nell'attesa della sua "sconfitta".

Sul sito del Ministero della Salute e su quello dell'Istituto Superiore di Sanità sono raccolte una serie di informazioni utili sul coronavirus, comprese le ultime disposizioni dettate dal Governo in merito al Rilancio del nostro Paese, tra cui quelle sulla sanificazione dei luoghi chiusi, che sembra essere molto importante, unita al distanziamento sociale, all'indossare la mascherina e al lavaggio accurato delle mani.

Inoltre se cerchi maggiori informazioni sul Coronavirus in Italia puoi chiamare il numero di pubblica utilità 1500, attivato dal Ministro Roberto Speranza il 27 gennaio per rispondere alle domande dei cittadini sul nuovo Coronavirus 2019-nCoV, dal quale rispondono dirigenti sanitari e mediatori culturali H 24 dalla Sala operativa del Ministero della Salute.

Riepiloghiamo ora alcuni concetti fondamentali su come fare a riconoscere i sintomi di questo nuovo virus e quali linee guida base dobbiamo continuare a seguire per evitare il diffondersi dell'epidemia di COVID-19.


Il sito “Epicentro” dell'Istituto Superiore di Sanità riporta alcune semplici regole che riportiamo di seguito.

COVID-19 - Sintomi e diagnosi

fonte: Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril - sintomi e diagnosi

I sintomi più comuni di un'infezione da coronavirus includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, nsufficienza renale e persino la morte.

I coronavirus umani comuni di solito causano malattie del tratto respiratorio superiore da lievi a moderate, come il comune raffreddore, che durano per un breve periodo di tempo. I sintomi possono includere:

I coronavirus umani a volte possono causare malattie del tratto respiratorio inferiore, come polmonite o bronchite. Questo è più comune nelle persone con preesistenti patologie croniche dell'apparato cardio-vascolare e/o respiratorio, e soggetti con un sistema immunitario indebolito, nei neonati e negli anziani.

Data la poca specificità dei sintomi comuni dell'infezione da coronavirus è possibile effettuare test di laboratorio su campioni respiratori e/o siero soprattutto in caso di malattia grave. È comunque importante, nel caso si verifichino sintomi, informare il proprio medico di eventuali viaggi o di recenti contatti con animali malati.


Trasmissione, prevenzione e trattamento

fonte: Istituto Superiore di Sanità

Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril - trasmissione e prevenzione coronavirus

I coronavirus umani si trasmettono da una persona infetta a un'altra attraverso:

Sulla base dei dati al momento disponibili, si evince che il virus può anche sopravvivere per diverse ore su superfici come tavoli e maniglie delle porte. Occorre quindi prestare molta attenzione nell'igiene delle mani. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ribadisce che il contatto con i casi sintomatici (persone che hanno contratto l'infezione e hanno già manifestato i sintomi della malattia) è il motore principale della trasmissione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. L'OMS è inoltre a conoscenza di una possibile trasmissione del virus da persone infette, ma asintomatiche.

Come già saprai non esistono trattamenti specifici per le infezioni causate dal coronavirus COVID-19 e non sono disponibili, al momento, vaccini per proteggersi dal virus, anche se negli ultimi mesi la speranza di avere cure attraverso l'utilizzo del plasma di soggetti che hanno sviluppato gli anticorpi contro il covid e le ricerche di un vaccino efficace stanno facendo alcuni passi avanti. La maggior parte delle persone infette da coronavirus comuni continua però a guarire spontaneamente: non esistono al momento terapie specifiche, vengono curati i sintomi della malattia (così detta terapia di supporto) in modo da favorire la guarigione, ad esempio fornendo supporto respiratorio, o utilizzando medicinali già usati per altre patologie.

La miglior arma per prevenire il coronavirus rimane nel modo più assoluto, una sana attenzione verso sè stessi e nei riguardi degli altri.


Coronavirus, le regole per controllarne i rischi

Non essendoci vaccini o cure precise, per ridurre il rischio di infezione da COVID-19, è necessario proteggere sé stessi e gli altri, seguendo alcuni accorgimenti:

Coronavirus Italia - mascherine per prevenire il coronavirus
1 - Proteggi te stesso
Lavati spesso le mani (dopo aver tossito/starnutito, dopo aver assistito un malato, prima durante e dopo la preparazione di cibo, prima di mangiare, dopo essere andati in bagno, dopo aver toccato animali o le loro deiezioni o più in generale quando le mani sono sporche in qualunque modo). In ambito assistenziale (ad esempio negli ospedali) segui i consigli degli operatori sanitari che forniscono assistenza.

2 - Proteggi gli altri
Se hai una qualsiasi infezione respiratoria copri naso e bocca quando tossisci e/o starnutisci (gomito interno/fazzoletto). Se hai usato un fazzoletto buttalo dopo l'uso. Lavati le mani dopo aver tossito/starnutito. Mantieni la distanza di sicurezza di almeno un metro quando ti trovi in luoghi frequentati dal pubblico e utilizza guanti e mascherina indossata correttamente, con naso e bocca completamente coperti per limitare i rischi di contagiare (o essere contagiato).

3 - Proteggi gli ambienti in cui vivi


Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus COVID-19 in Italia con AIRsteril

Le linee guida citate nelle righe precedenti sono sicuramente utili e fondamentali in qualunque condizione, non solo per il rischio di contagio da coronavirus, ma anche per quelli della semplice influenza. Se desideri però trovare un'ulteriore mezzo che ti aiuti a controllare il rischio di contagio da patologie di tipo virale, trasmissibili per via aerea o da contatto superficiale, devi per forza tenere conto del terzo livello della protezione, quella ambientale, da cui abbiamo ricavato il terzo punto che abbiamo voluto aggiungere alle linee guida espresse dal Governo.

Il Terzo Livello della Protezione è la Sanificazione Perenne degli Ambienti

In questi giorni si parla molto di sanificazione degli ambienti, della sua reale durata ed efficacia. Esiste un metodo totalmente ecologico che può aiutarti a prevenire la diffusione di moltissime infezioni all'interno degli ambienti in cui vivi quotidianamente. Si tratta di una tecnologia già utilizzata da enti medici e governativi per arginare e controllare la proliferazione di batteri e virus all'interno degli spazi chiusi, evitando la diffusione del contagio e riducendo i rischi di contrarre malattie come legionella, SARS, Escherichia Coli, MRSA, Salmonella, Influenza Aviaria, Listeria, Enterococco, Rhinovirus e altri ceppi dello stesso coronavirus. Si chiama fotocatalisi, è stata scoperta in Giappone negli anni Settanta e perfezionata dalla NASA in ambienti in cui era fondamentale mantenere l'asepsi e contenere il rischio di infezioni. Questa tecnologia è diversa dagli altri tipi di sanificazione, in quanto a differenza di esse è constante e perenne all'interno degli ambienti e consente di rimanere al loro interno mentre viene utilizzata mantenendo sotto controllo la diffusione di infezioni, senza alcun "effetto collaterale" per la salute di chi si trova al loro interno e senza rilasciare sostanze chimiche potenzialmente nocive come l'ozono o il cloro. Una soluzione specialistica e definitiva per i problemi di sanificazione ambientale, resa finalmente disponibile a tutti grazie ad un'azienda di nome AIRsteril®.

Richiedi Informazioni

La Tecnologia del Futuro


AIRsteril - prevenzione coronavirus con fotocatalisi

AIRsteril® è un'azienda di origine inglese specializzata nella produzione di purificatori d'aria e sistemi per la sanificazione degli ambienti ad azione fotocatalitica, rappresentata in Italia da LL. Little and Large Solutions, una realtà fatta di professionisti che con il brand QueLLiDelNaso ricopre da tempo un ruolo fondamentale nel trattamento dell'aria con fragranze per la profumazione ambientale certificate a livello sanitario e strumenti per la purificazione dell'aria.

La nostra attività si basa sullo sviluppo di soluzioni innovative ed economicamente vantaggiose per eliminare gli odori sgradevoli e per aiutare a controllare la diffusione di malattie e infezioni. I prodotti AIRsteril® migliorano la qualità ambientale nelle case, nei bagni di utilizzo pubblico, nelle case di cura, nei luoghi di assistenza sanitaria, negli hotel, nei catering, negli uffici, nei club benessere, nelle scuole, negli aeroporti, nelle stazioni, nei cinema, negli ambulatori veterinari, nella produzione alimentare, nel trattamento dei rifiuti e in molti altri settori, replicando gli stessi processi naturali attraverso i quali, da milioni di anni, l'atmosfera riesce ad autopulirsi e rigenerarsi.

La fotocatalisi (questo il nome del principio chimico alla base della nostra tecnologia) è l'azione in virtù della quale alcuni materiali semiconduttori, ad esempio il biossido di titanio (TiO2), sotto l'azione della luce solare o di una lampada UV, possono dar luogo a reazioni di riduzione o di ossidazione di sostanze indesiderate, presenti anche in minima quantità, con la massima efficacia.

Il processo fotocatalitico fu scoperto dal giapponese Akira Fujishima nel 1972 e venne poi messo a punto dalla NASA per essere utilizzato in luoghi in cui era strettamente necessario il mantenimento della sterilizzazione ambientale. Successivamente venne studiato e sviluppato dal Centro Ricerche di Airscience Technology International, divisione di ricerca e sviluppo da cui ha avuto luce AIRsteril®. Da allora viene da noi utilizzato per purificare l'aria e le superfici esposte, riducendo la concentrazione di particelle inquinanti sospese, tra cui formaldeide, gas di scarico, benzene, toulene, ammoniaca, solforato di idrogeno, monossido di carbonio e protossido di azoto, batteri, muffe, funghi e virus, controllando e prevenendo gli effetti indesiderati dati dalla cattiva qualità dell'aria in tutti gli ambienti chiusi.

Quali Infezioni e Patogeni Siamo in Grado di Combattere


Coronavirus Italia - prevenire il coronavirus con AIRsteril

I test effettuati sulle nostre unità di purificazione aria hanno rilevato l'efficacia della tecnologia AIRsteril® su svariati tipi di micro-organismi.

Le unità di sanificazione AIRsteril® hanno uno spettro d'azione estremamente ampio e inarrivabile per qualsiasi apparecchio di purificazione aria a filtri, ozonizzatore o lampada UV germicida tradizionale: virus, batteri, muffe, gas, odori, polveri sottili, allergeni, COV (composti organici volatili), ossidi di azoto, aromatici policondensati, benzene, anidride solforosa, monossido di carbonio, formaldeide, acetaldeide, metanolo, etanolo, benzene, etilbenzene, mexilene, monossido e biossido di azoto possono essere facilmente distrutti dalle nostre unità professionali. Poiché in natura nulla si crea e nulla si distrugge, i residui derivanti dalla trasformazione degli agenti nocivi sono acqua e sali minerali, che vengono prodotti in quantità minima (parti per miliardo), invisibili e innocui.

Tutti questi risultati sono stati ampiamente testati e verificati da enti super-partes, tra cui l'Agenzia Britannica per la Tutela della Salute (HPA) e l'ALS, azienda leader nella ricerca, ispezione, certificazione e verifica, che si è recentemente fatta garante dei nostri sistemi realizzando una serie di test volti a dimostrare l'efficacia delle nostre unità di sanificazione per la debellazione della listeria.

Inoltre, i nostri modelli di punta sono tutti dotati di certificato di efficacia redatto da SGS, uno dei più autorevoli enti di certificazione a livello globale.

Vuoi utilizzare AIRsteril® come aiuto per prevenire il coronavirus?

Richiedi Informazioni


Zero emissioni di ozono e nessun HEPA

Nessun Filtro da Cambiare e Costi di Manutenzione Irrisori


Le unità di sanificazione ambientale ad azione fotocatalitica di AIRsteril® non richiedono nessun tipo di manutenzione, non hanno filtri da cambiare, né difficoltà di utilizzo.

Accendi e te ne dimentichi: ti basterà infatti posizionare uno dei nostri purificatori aria all'interno dell'ambiente in cui vuoi prevenire i coronavirus e lasciarlo acceso 24 ore al giorno, affinché abbia il miglior raggio d'azione possibile. Da quel momento in poi, nel giro di qualche ora, l'ambiente verrà trattato con una diffusione di “Plasma Quattro” un particolare tipo di aria purificata simile a quella che respiri quando sei in alta montagna, in grado di eliminare i batteri che causano i cattivi odori, prevenire la formazione di muffe, alleviare i sintomi di asma ed allergie ed abbattere sostanze nocive nell'ordine degli 0,001 micron, sia in aria che sulle superfici esposte, virus compresi. Il plasma generato dalle nostre unità è anche in grado di depositarsi sulle superfici del tuo ambiente, sanificandole.

Non sarà necessario nessun cambio di filtri o altre particolari operazioni. I nostri apparecchi sono totalmente diversi dai sistemi di purificazione aria HEPA o gli ionizzatori che trovi in commercio, sia per quanto riguarda l'efficacia (che nei nostri è di gran lunga maggiore), sia per il tipo di manutenzione necessaria. L'unico accorgimento che dovrai osservare sarà un cambio annuale delle lampade posizionate all'interno dell'unità AIRsteril® che hai installato, i cui costi di gestione quotidiani sono al pari di quelli di una semplice lampada LED.

Minima spesa e massima resa, per mantenere i tuoi ambienti sani e sicuri, prevenendo la trasmissione di infezioni e respirando aria completamente pulita.

Differenze principali tra i prodotti AIRsteril® e le altre tecnologie

Purificatori Aria AirSteril®

Ionizzatori e Ozonizzatori Tradizionali

Lampada UV + Lampada Germicida Solo Lampada UV
Tecnologia Fotocatalitica  
Catalizzatore al Biossido di Titanio  
Produzione di Radicali Liberi
(radicali idrossilici e ioni superossido)
 
Forte Ossidazione in Grado di Rompere
il DNA di Batteri e Virus
 
Elevato Controllo Delle Infezioni  
Eliminazione Odori Garantita Controllo degli Odori
Nessun Filtro da Cambiare
Costi di Manutenzione ultra-bassi
Filtro Hepa da sostituire regolarmente
Costi Elevati
Estrema Silenziosità Ventole Rumorose
Li installi e te ne "dimentichi" Li devi programmare, accendere, spegnere
e spostare
Eliminazione delle Particelle Dannose
(fino a 0,001 micron)
Eliminazione delle Particelle Dannose
(fino a 0,3 micron)
Distruzione delle Particelle Penetranti del Polmone  
Eliminazione Sostanze Tossiche Inquinanti "VOC"
(formaldeide, gas di scarico, benzene, toulene, ammoniaca, solforato di idrogeno)
 
Abbattimento di Monossido di Carbonio
e Protossido di Azoto in ambiente
 

- Settori di utilizzo -


I sistemi di purificazione dell'aria AIRsteril® possono essere applicati a una vasta gamma di settori di utilizzo, dai bagni pubblici al trattamento dei rifiuti, dall'istruzione all'assistenza sanitaria. Abbiamo una vasta gamma di conoscenze in una moltitudine di settori grazie alla versatilità dei prodotti che forniamo e sviluppiamo costantemente la nostra gamma per fronteggiare ogni tua necessità.

Se desideri saperne di più su come prevenire il coronavirus con le unità di purificazione aria AIRsteril® puoi contattare QueLLiDelNaso allo 015 2499012 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30. Se vuoi un contatto diretto scrivici su WhatsApp al numero 3388163082. Se invece vuoi essere chiamata/o da noi, compila il form di contatto ed indicaci quando vuoi che ti ricontattiamo. Sarà nostro dovere spiegarti come funziona la nostra tecnologia e darti costi ed informazioni sulla base degli ambienti che desideri trattare.

Contattaci Subito

Riepilogo dei vantaggi con l'utilizzo di AIRsteril®
  • > Controllo della riproduzione di batteri e virus nell'aria e su tutte le superfici esposte
  • > Miglioramento del controllo delle infezioni e degli standard di igiene
  • > Riduzione dell'assenteismo e del costo del lavoro
  • > Miglioramento dell'ambiente e della protezione dei residenti, del personale, dei parenti e dei visitatori
  • > Eliminazione degli odori imbarazzanti; meno sostanze chimiche!
  • > Estensione della vita dei tappeti e degli arredi morbidi contro la normale usura
  • > Miglioramento dell'immagine e estensione della vita dei prodotti trattati